ANTI AGING 1


“Le rughe della vecchiaia formano le più belle scritture della vita, quelle sulle quali i bambini imparano a leggere i loro sogni.” 
Marc Levy 
L’invecchiamento della pelle si manifesta con secchezza cutanea, comparsa di micro rughe, perdita di elasticità, ipercheratosi, macchie iperpigmentate denominate “macchie senili”.
L’invecchiamento cutaneo è un fenomeno fisiologico determinato geneticamente ma sicuramente anche peggiorato e accelerato da fattori ambientali, dallo stile di vita.  

Cosa ci aspettiamo da un cosmetico anti age?
Sicuramente più che di sostanza funzionale anti age sarebbe opportuno parlare di una sinergia di sostanze funzionali atte ad ostacolare le varie e numerose modificazioni che avvengono a livello cutaneo.
Tale strategia prevede:
  1. protezione dai danni dei radicali liberi.
  2. Idratazione degli strati superficiali
  3. Migliorare la microcircolazione
  4. Favorire la stimolazione dei fibroblasti  per la  produzione di collagene ed elastina.  

Esaminiamo alcune classi di sostanze attive in base alla loro funzione principale:   


1       .protezione dai danni dei radicali liberi.

Antiossidanti 
Flavonoidi
Pianta
INCI
Camelia sinesis ( catechine)  
 Olea europaea( oleuropeina)
 Ginkgo biloba(quercetina, canferolo, bi flavoni))
 Helichrysun italicm(isosalipurposide,narigenina)
 Passiflora incarnata(C-glicosil flavonoidi)
 Silybum marianum(silimarina, taxifolina, quercitina,apigenina)
 Spirea ulmaria (spireoside, puercitina, canferolo)
 Theobroma cacao(quercitina, epicatechina, pirocianidine)
 Vitis vinifera (resveratrolo, catechina, quercitina, canferolo)
Isoflavoni
Soia, trifoglio rosso, cimici fuga, liquirizia
Lignani
Semi di lino
Cumestani
Trifoglio rosso

Sistemi enzimatici
(SOD) Superossidodismutasi
E’ un enzima quindi di natura proteica, diffusa in tutte le cellule che metabolizzano osiigeno, dove svolge il ruolo primario di antiossidante. Nel settore cosmetico si impiega quella di natura biotecnologica .
Sistemi non enzimatici
Tra le sostanze antiradicali liberi che agiscono secondo un sistema non enzimatico  si trovano tutte quelle sostanze capaci di “ spegnere i radicali liberi”
Tra questi troviamo Glutationem(GSH)
 Coenzima Q denominato anche ubichinone. Il tipo denominato Q10 è quello caratteristico dei mitocondri umani.
Molto studiato come micronutriente fra gli integratori dietetici, , è un ingrediente storico per il settore cosmetico.
Acido lipoico.  

Vitamine
 A  promuove il rinnovamento cellulare
 C partecipa alla sintesi del collagene; rigenera la vit E
 E protegge dal fotoaging 


NEL PROSSIMO POST PARLEREMO DI       Idratazione degli strati superficiali  e vedremo le molecole attive a tale scopo nella strategia cosmetica antinvecchiamento . 

Commenti

  1. il vero segreto secondo me dei preparati cosmetici è non solo la qualità dei principi attivi con cui vengono fatti, ma principalmente anche dalla quantità necessaria a ottenere determinati effetti e dalla metodica estrattiva con cui vengono ottenuti i principi attivi...
    http://farmacistionline.blogspot.com/

    RispondiElimina
  2. Sicuramente, se parliamo di "cosmetica attiva" ci riferiamo ad un prodotto cosmetico in cui il principio funzionale è contenuto in una concentrazione efficace, realmente in grado di agire a livello del sito cui l'azione deve essere svolta. Purtroppo questo non si verifica in tutti i prodotti in commercio dove troppe volte il principio funzionale è utilizzato in concentrazioni troppo basse, e di loro resta l'effetto del claim di marketing.
    Per quanto riguarda la metodica estrattiva ci sono ottimi riferimenti normativi che ne regolano le metodiche e il successivo inserimenti INCI.

    RispondiElimina
  3. Le metodiche estrattive non hanno gli stessi risultati. La qualità e le quantità del fitocomplesso attivo è diversa a seconda il metodo estrattivo. Ai fini dell'INCI invece ad esempio se utilizziamo un estratto glicolico in rapporto 1:2 non è come utilizzare un macerato acquoso e nonostante ciò il loro INCI è lo stesso. Purtroppo oggi a causa delle politiche di marketing l'utente non è più in grado di capire come scegliersi un prodotto adatto alle sue esigenze.
    Ti invito a partecipare al forum che abbiamo creato sull'ormai sito di farmacisti online. Possiamo creare delle importanti discussioni intorno a questo argomento. Ti aspetto...

    RispondiElimina

Posta un commento

I vostri commenti sono molto graditi. Grazie Francy-

I più vist

I LIPIDI

LE SOSTANZE FUNZIONALI